mercoledì 12 settembre 2018

A2, il CUS Unime riporta Klikovac in Italia


Il prossimo campionato di serie A2, soprattutto nel girone Sud, sta assumendo i toni di una competizione dall’equilibrio assoluto, dalla spettacolarità elevata e nella quale nessuna partita potrà ritenersi scontata nel pronostico, anche grazie al mercato pirotecnico di alcune delle protagoniste. La squadra del giorno è senza dubbio il CUS Unime che piazza il colpo da novanta concludendo l’accordo con Filip Klikovac, centroboa montenegrino classe 1989, già protagonista in Italia con le calottine di Promogest e soprattutto Posillipo, club con il quale si è aggiudicato l’Euro Cup del 2015 battendo in finale l’Acquachiara; con il Montenegro, inoltre, Klikovac può vantare un argento agli Europei del 2012 e uno ai mondiali 2013. Insieme a Klikovac, il club di Messina annuncia anche l’arrivo di Sacco, classe 1989  prelevato dalla Roma 2007 Arvalia, bomber in grado di assicurare fisicità, una buona capacità realizzativa e di elevare il tasso di esperienza di un organico che s’iscrive di diritto alla lista delle contendenti per le posizioni di vertice.
Petr Markoch, nuovo acquisto del Crotone, con la calottina del Kosice
Petr Markoch, nuovo acquisto del Crotone, con la calottina del Kosice
“È un colpo stellare – il commento del tecnico del CUS Unime Naccari -, abbiamo preso uno dei centroboa più forti d’Europa. Oggi a distanza di cinque anni ci troviamo a parlare di serie A2 e di atleti di livello mondiale, non nascondo di essere molto soddisfatto di tutta la campagna acquisti che con l’arrivo di Filip si chiude un poker di livello, chiaramente l’arrivo di Klikovac innalzerà il nostro livello e ci permette di guardare il futuro con maggiore serenità”.
La Metal Carpenteria Rari Nantes Crotone non si ferma alla coppia Baraldi-Pereze formalizza l’accordo con il russo Petr Markoch, figlio del grande Sergej, attaccante esterno con eccellenti abilità balistiche, ottime capacità di regia  e finalizzazione, proveniente dagli slovacchi della Hornets Kosice. Nel girone Nord la Vela Barbato Design Ancona conferma il nucleo anconetano della squadra dello scorso anno e si aggiudica anche  le prestazioni di Vinko Lisica, difensore nato a Spalato nel 1993, proveniente dal Telimar, compagine nella quale ha militato nelle ultime due annate. Cambio di portiere, infine, per la President Bologna che sostituisce il partente Luca Mugelli con l’estremo difensore della nazionale canadese Dusan Aleksic, l’anno scorso in Svizzera al Kreuzlingen.

lunedì 13 agosto 2018

U15 "Darko Čukić": Zlato za Crnu Goru!


Vaterpolo reprezentacija Crne Gore U15, sastavljena uglavnom od igrača 2004. godište koje naredne godine očekuje Evropsko prvenstvo, osvojila je zlato na prestižnom memorijalnom turniru "Dragan Čukić". Crna Gora je u finalu savladala Srbiju 12:8 (5:2, 3:1, 0:3, 4:2).
"Moram biti prezadovoljan. Igrali smo sa kombinovanim sastavom na ovom turniru, šest, sedam igrača smo ostavili kuci, kako bi dali šasnu mlađima koje naredne godine očekuje Evropsko prvenstvo. Odigrali smo izuzetan turnir, pokazali smo najviše. Protiv Srbije pobjeda nijed dolazila u pitanje, otvorili smo meč kako treba i zasluženo slavili. Slijedi kratka pauza, a onda vrlo brzo kreću kvalifikacije za Evropsko prvenstvo", kazao je trener Veljko Uskoković.
Najefikasniji u našoj selekciji bili su Ivanović i Mršić sa po četiri gola, dva je postigao Radović a po jedan Baštrica i Vukićević.
Podsjećamo, naša selekcija na startu je bila bolja od Singapura 18:2, u drugom je poražena od Rumunije 15:14, u trećem kolu savladala je Grčku 6:5, u četvrtom Mađarsku 13:6, u petom od Gruziju 10:5, a u šestom Njemačku 17:7.
Sastav Crne Gore: Ilija Radović, Jakov Bulajić, Neđo Baštrica, Nikola Ivanović, Nemanja Moračanin, Petar Vujošević, Vasilije Radović, Pavle Kankaraš, Vladan Vukićević, Miloš Vukšić, Mlađan Gopčević, Josip Rajhel, Mlađan Janović, Marko Bošković, Marko Mršić.
Pored trenera Veljka Uskokovića, u stručnom štabu su još pomoćnici Marko Franeta i Aleksandar Aleksić, doktor Đorđe Klajn, dok je crnogorski sudija na takmičenju bio Veselin Mišković.

martedì 10 luglio 2018

Evropsko prvenstvo u Barseloni – Raspored za vaterpoliste



Grupa A: Mađarska, Italija, Nemačka, Gruzija.
Grupa B: Crna Gora, Španija, Malta, Francuska.
Grupa C: Grčka, Hrvatska, Holandija, Turska.
Grupa D: Srbija, Rusija, Rumunija, Slovačka.

Ponedeljak (16. jul)
11:00 Crna Gora – Francuska
12:30 Rusija – Slovačka
14:00 Turska – Grčka
15:30 Gruzija – Mađarska
17:00 Hrvatska – Holandija
18:30 Nemačka – Italija
20:30 Srbija – Rumunija
22:15 Malta – Španija


Sreda (18. jul)
11:00 Hrvatska – Turska
12:30 Nemačka – Gruzija
14:00 Rumunija – Slovačka
15:30 Grčka – Holandija
17:00 Crna Gora – Malta
18:30 Rusija – Srbija
20:30 Mađarska – Italija
22:15 Španija – Francuska


Petak (20. jul)
11:00 Srbija – Slovačka
12:30 Nemačka – Mađarska
14:00 Turska – Holandija
15:30 Gruzija – Italija
17:00 Rusija – Rumunija
18:30 Malta – Francuska
20:30 Hrvatska – Grčka
22:15 Crna Gora – Španija


Nedelja (22. jul) - Kvalifikacije za četvrtfinale
13:30 4A – 4C (RM1)
15:00 4B – 4D (RM2)
17:00 2A – 3C (RM3)
18:30 3A – 2C (RM4)
20:30 2B – 3D (RM5)
22:00 3B – 2D (RM6)


Utorak (24. jul) - Četvrtfinale
17:00 1D – WRM3 (QF1)
18:30 1B – WRM4 (QF2)
20:30 1C – WRM5 (QF3)
22:00 1A – WRM6 (QF4)


Četvrtak (26. jul) - Polufinale
20:30 WQF1 – WQF3
22:00 WQF2 – WQF4


Subota (28. jul) - Za treće mesto
20:30 LSF1 – LSF2

Subota (28. jul) - Finale
22:15 WSF1 – WSF2

sabato 7 luglio 2018

Torneo di Cosenza: 4 FLAGS



Cina-Olanda 6-11
Cina. Wu Honghui, Qin Fada, Peng Jinghao 1, Chen Jinghao, Xie Zekai, Sha Shi, Chen Zhongxian, Chen Rui, Chen Yimin, Chu Chenghao, Zhang Chufeng 5, Tan Feihu, Liang Zhiwei, Zhu Gelin. All. Petar Porobic
Olanda. Wagenaar, van der Burg, Winkelhorst 2, van der Horst, van Ljperen 1, Lindhout, Gottemaker, Nispeling 1, Muller 1, Janssen 1, Koopman, Lucas 1, de Koff 4, Filipovic. All. Robin van Galen
Arbitri: Petronilli (Italia) e Haentschel (Germania)
Note: parziali 0-3, 0-1, 3-4, 3-3. Uscito per limite di falli nel quarto tempo Tan Feihu



Image result for Torneo di Cosenza  4 FLAGS

Italia-Germania 13-5
Italia. Del Lungo, Di Fulvio 1, Molina Rios, Figlioli 3, Fondelli 1, Velotto, Renzuto Iodice, Gallo 1, Presciutti, Bodegas 4, Echenique 2, Bertoli 1, Nicosia, Dolce. All. Alessandro Campagna
Germania. Schenkel, Reibel 1, Van der Bosch 1, Real 1, Preuss, Jungling 1, Illinger, Strelezkij, Kuppers, Cuk, Restovic 1, Eidner, Gotz, Zech, Schulz. All. Hagen Stamm
Arbitri: Peris (Croazia) e Zwart (Olanda)
Note: 2-3, 3-1, 4-0, 4-1.

Europei, l’Ungheria è già pronta

 Image result for barcelona waterpolo europei 2018Image result for hungary water polo federation

 Manca poco più di una settimana all’inizio degli Europei (al via il 14 luglio) e iniziano a delinearsi i roster delle squadre partecipanti. La prima nazionale ad aver delineato il proprio organico per Barcellona 2018 è l’Ungheria di Tamas Marcz, inserita nel gruppo A insieme al Settebello (lo scontro diretto è in programma il 18 luglio, alla 2a giornata della fase a gironi), Germania e Georgia. Poche sorprese nelle scelte del c.t. magiaro, che dopo l’argento mondiale di un anno fa a Budapest ha avviato un processo di rinnovamento della sua squadra: dall’inizio della stagione l’Ungheria è priva di alcune delle colonne degli ultimi anni come il bomber Denes Varga, il centroboa Harai, il regista Hosnyanszky o i difensori Adam Decker e Gor-Nagy.
Related image

Due le stelle assolute dell’Ungheria che vedremo a Barcellona: il mancino Vamos e il portiere Viktor Nagy. Marcz punta poi su un alcuni grandi talenti in cerca dell’affermazione definitiva (Zalanki e Krisztian Manhercz, reduce però da una stagione negativa al Ferencvaros) e di elementi già con una buona esperienza, seppur tecnicamente non di prima fascia: è il caso dei centroboa Bedo e Mezei e dei difensori David Jansik e Angyal. Proprio quello dei centrali è il settore che appare qualitativamente inferiore, mentre sugli esterni l’Ungheria può contare comunque su giocatori affidabili come Batori, Erdelyi e Gergo Kovacs. La vera novità è il mancino Pohl, che nell’ultimo mese ha scavalcato il giovane Vadovics, visto alle finali di Europa Cup. i giocatori di mano sinistra in organico sono ben 4: oltre a Pohl, Vamos e Zalanki c’è anche il centroboa Mezei.
Il roster dell’Ungheria agli Europei: portieri: Viktor Nagy e Soma Vogel; difensori: Daniel Angyal, David Jansik; attaccanti: Marton Vamos, Gergo Zalanki, Zoltan Pohl (mancini), Bene Batori, Balazs Erdelyi, Krisztian Manhercz, Gergo Kovacs; centroboa: Krisztian Bedo, Tamas Mezei. All. Tamas Marcz

venerdì 29 giugno 2018

MI: Minimalan poraz Crne Gore od Srbije

Image result for MEDITERANSKE IGRE TARAGONA 2018 


Crna Gora - Srbija 5:6 (1:1, 1:0, 1:3, 2:2)


Crna Gora: Kandić, Draško Brguljan, Sarić, Petković 1, Đuro Radović 2, Aleksandar Radović, Drašković, Đurđić 1, Popadić 1, Klikovac, Čučković, Murišić, Šćepanović.

Srbija: G. Pijetlović, Mandić 1, V. Rašović, Ranđelović, Ćuk, D. Pijetlović 1, Ubović 1, Aleksić, Jakšić, Filipović 1, S. Rašović 2, S. Mitrović, B. Mitrović.

 Sudije: Milos i Stavridis (Grčka). Igrač više: Srbija 9-1, Crna Gora 7-2.

WL: Gojković i Janović: Sve je bilo vrhunski, odličan turnir je iza nas

 Image result for world league water polo budapest 2018 


Vaterpolo reprezentacija Crne Gore osvojila je zlato u Svjetskoj ligi, prvo nakon 2009. godine u tom takmičenju kada je isti pehar podigla u Podgorici.

 Related image

Vladimir Gojković: "Čestitam igračima, odigrali su odlično i pokazali karakter. Počeli smo dobro u finalu, ali su promašeni zicer uticali da ne uvedemo utakmicu u mirniji tok. Bilo je i nekih isključena za koja smatram da ih nismo zaslužili, ali zaista nemam nijednu zamjerku - igrači su sve odradili vrhunski. Izvukli smo se i zasluženo osvojili titulu", rekao je Gojković.




Image result for mladjan janovic

Mlađan Janović: Igrali smo dva finala prije ovoga, u Podgorici i Nišu, bili polovično uspješni. Ovo je dobar rezultat, jer smo odigrali zaista dobar turnir. Ekipa je spoj mladosti i iskustva i možemo da budemo zadovoljni svime što smo uradili u Budimpešti. Čekaju nas Mediteranske igre, neki igrači neće ići u Taragonu, a zna se da je krajnji cilj da budemo spremni za Evropsko prvenstvo. Sada možemo da slavimo, ali i da se brzo vratimo treninzima", rekao je Mlađan Janović.

mercoledì 27 giugno 2018

Giochi Mediterranei Tarragona - dal 22 giugno al 1 luglio 2018



I Giochi Mediterranei Tarragona 2018 sono una competizione di carattere polisportivo organizzata nella cornice del movimento olimpico, con il riconoscimento del Comitato Olimpico Internazionale (COI).


La partecipazione è stabilita mediante i comitati olimpici di ciascuno dei paesi membri, che formano il Comitato Internazionale dei Giochi Mediterranei (CIJM – Comité Internacional de los Juegos Mediterráneos), nella zona geografica del Mediterraneo.
Il 15 ottobre 2011, il Comitato Internazionale dei Giochi Mediterranei scelse Tarragona come sede dei giochi.
Tarragona organizzerà alcuni giochi completamente adattati alla situazione economica attuale, che saranno celebrati dal 22 giugno al 1 luglio 2018 in 16 municipi sede del territorio, e conteranno con la partecipazione di 33 discipline.


 I Giochi, nei 10 giorni di competizione, porteranno a Tarragona e nel suo territorio:
  • 4.000 sportivi di 26 nazionalità differenti.
  • 1.000 giudici e rappresentanti delle Federazioni Internazionali e del Comitato Internazionale dei Giochi.  
  • 1.000 giornalisti di tutto il mondo.
  • 3.500 volontari per coprire le necessità dell’organizzazione. 
  • Oltre 150.000 spettatori.
La struttura organizzativa avrà una ripercussione nell’ambito lavorativo locale:
  • Oltre 3.000 posti di lavoro indiretti
  • 70 – 80 professionisti diretti nella struttura organizzativa dei giochi
La visione del legato dei Giochi Mediterranei Tarragona 2018 si struttura su tre assi:
Il legato economico e di occupazione
I giochi devono consentire la promozione di alcune attività economiche e dovrebbero essere visti come un canale per la proiezione del territorio che consenta sia la captazione di investimenti nel settore degli affari e l’internazionalizzazione delle aziende del territorio, che l’attrazione del turismo. Pertanto, i suoi obiettivi sono:
  • Creazione di occupazione diretta derivata dall’investimento in costruzione e servizi per i Giochi.
  • Creazione di nuovi posti di lavoro per la gestione dei nuovi spazi e installazioni sportive.
  • Aumento dell’integrazione di lavoratori e volontari, grazie all’acquisizione di abilità e conoscenze.
  • Creazione di opportunità d’affari e di internazionalizzazione delle aziende.
  • Miglior posizionamento internazionale del territorio.
  • Miglioramenti nel settore alberghiero.
  • Impulso del turismo sportivo.
 Il legato sportivo
Tarragona conta già con una tradizione sportiva storica, con club sportivi centenari e sportivi di alto livello riconosciuti a livello internazionale.
I Giochi sono un’opportunità per incrementare la qualità della pratica sportiva a tutti i livelli, ma con accento speciale sulla promozione dello sport per tutti e come veicolo per la coesione sociale del territorio. I suoi obiettivi sono i seguenti:
  • Più installazioni sportive e migliori, garantendo un equilibrio territoriale e che siano sostenibili e adattabili alle necessità della popolazione del territorio.
  • Incremento della pratica sportiva, con il fomento dello sport di base e la rivitalizzazione delle abitudini di pratica fisica salutare.
Il legato culturale e della comunità
I Giochi Mediterranei presentano un’opportunità per lasciare un legato non solo nell’ambito sportivo o nello sviluppo economico del territorio, ma che possano anche avere un impatto positivo nelle pratiche governate o organizzate dalla società e dal territorio.
Questo potenziale legato di piega sociale e culturale, di comunità, è un legato essenzialmente intangibile, che presenta alcune sfide e difficoltà da misurare, ma che costituisce l’impronta a lungo termine dei Giochi nel territorio e nella società. Gli obiettivi del legato culturale e della comunità sono:
  • Incremento della partecipazione cittadina e degli agenti sociali e sportivi all’evento nel territorio.
  • Generare modelli e pratiche di collaborazione pubblico-privata nel territorio.
  • Promuovere sinergie di partecipazione tra le città sede dei Giochi
  • Formazione e consolidamento di una rete solida di volontariato.
  • Formazione in valori sportivi, di convivenza, salutari e di educazione mediterranea a bambini e giovani del territorio.
  • Dinamizzazione culturale del territorio.
  • Miglioramenti nelle comunicazioni quartieri-centro città e nella rete di trasporti.

WATERPOLO


Image result for giochi mediterraneo tarragona 2018


Prvo kolo, srijeda 27. jun
Grupa A
14.20 SERBIA-MONTENEGRO
16.30 FRANCIA-PORTOGALLO

Grupa B
18.40 GRECIA-ITALIA
20.50 SPAGNA-TURCHIA

Drugo kolo, cetvrtak 28 jun
Gruppo A
14.20 SERBIA-FRANCIA
16.30 MONTENEGRO-PORTOGALLO

Gruppo B
18.40 ITALIA-TURCHIA
20.50 GRECIA-SPAGNA

Trece kolo, Petak 29 jun
Gruppo A
14.20 SERBIA-PORTOGALLO
16.30 MONTENEGRO-FRANCIA

Gruppo B
18.40 GRECIA-TURCHIA
20.50 ITALIA-SPAGNA

FINALE 
Subota 30 jun
12.00     7° MJESTO
14.30     5° MJESTO

Nedjelja 01 jul
09,30     3° MJESTO
12.10     1° MJESTO 

lunedì 25 giugno 2018

Stavridis: “FINA took the right direction”

 

Giorgos Stavridis is one of the greatest referees in the world – he refereed the Olympic final in Rio de Janeiro 2016 -, but he arrived at the HaBaWaBa International Festival for another reason. “My kids Haris and Eirini play with Italian Club Aquatico Pescara (coached by Vasko Vuckovic, ed) – the Greek referee, who deals with personal banking outside the pools, said -. I’ve seen a lot of people here and I think that it’s a fantastic event for our sport. HaBaWaBa has a great organization. Their referees? There are many 20-year-old guys who have a real future in our sport”.

Stavridis and his chlidren Haris and Eirini at the HaBaWaBa International Festival 2018
The conversation with Stavridis turns to the changing process of waterpolo, started at Budapest World Conference, and to the idea – explained to WPDWorld also by the President of the FINA WPTC Manuel Ibern – of having an exact definition of what a foul is. “One of the main problems of waterpolo is that the opinion of the referees interferes with the game. Therefore it’s important to write down the limit of a foul, so the players can know precisely how much they can push the opponent or how much they can fight”. Stavridis also agrees with FINA’s idea of making a rule videobook. “It’s an excellent idea, in waterpolo it is not easy to transfer informations to young referees and that can be a good solution”.

In Budapest there was also Boris Margeta, Stavridis’ colleague, sitting at the table and representing the World Water Polo Referees Association. In Greek referee’s opinion, waterpolo can no longer wait to modernize. “It’s the right time to change – Stavridis said -, we need to change in order to adapt to the market. It’s the only way, because nobody can control the market. And trust me, my work is in a bank, I know that good”.


martedì 12 giugno 2018

Waterpolo Champions League 2017/18 - Final 8: Olympiacos - Pro Recco


Sjutra spisak za finalni turnir Svjetske lige u Budimpešti



Selektor vaterpolo reprezentacije Crne Gore Vladimir Gojković u srijedu 13. juna saopštiti će spisak igrača za finalni turnir Svjetske lige koji će se održati u Budimpešti od 18. do 23. juna. Naša reprezentacija igraće u grupi A sa selekcijama Mađarske, Japana i Australije, dok će u B grupi igrati Hrvatska, Kazahstan, Španija i SAD.


Naša reprezentacija u četvrtak 14. juna od 19:00h treniraće na zatvorenom bazenu SC "Morača" u Podgorici, dok će u petak 20. juna odraditi dva treninga, jutarnji od 10:30h i večernji od 19h. Zainteresovani mediji izjave mogu uzeti 30 minuta prije početka treninga.

RASPORED FINALNOG TURNIRA SVJETSKE LIGE

Prvi dan, 18. jun:
14:45 1 Hrvatska - Kazahstan
16:15 2 Crna Gora - Japan
17:45 Ceremonija otvaranja
18:15 4 Australija - Mađarska
19:45 3 SAD - Španija

Drugi dan, 19. jun:
15:15 5 Australija - Japan
16:45 6 Hrvatska - Španija
18:15 7 Crna Gora - Mađarska
19:45 8 SAD - Kazahstan

Treći dan, 20. jun:
15:15 9 Hrvatska - SAD
16:45 10 Crna Gora - Australija
18:15 12 Japan - Mađarska
19:45 11 Kazahstan - Španija

Četvrti dan, četvrtfinala 21. jun:
15:15 13 2A – 3B
16:45 14 3A – 2B
18:15 15 1A – 4B
19:45 16 4A – 1B

Peti dan, polufinala 22. jun:
15:15 17 L13 – L16
16:45 18 L14 – L15
18:15 19 W13 – W16
19:45 20 W14 – W15

Šesti dan, finala 23. jun:
15:15 21 L17 – L18 (rank 7-8)
16:45 22 W17 – W18 (rank 5-6)
18:15 23 L19 – L20 (rank 3-4)
19:45 24 W19 – W20 (rank 1-2)
 

Followers