venerdì 26 gennaio 2018

Champions League – Fase a gironi – Posticipo 7a giornata – Gruppo A

Related image   Image result for waspo hannover water polo


BARCELONETA-WASPO HANNOVER 13-12 (2-2, 4-4, 3-2, 4-4)
Barceloneta: Lopez Pinedo, Famera 1, Granados, Munarriz 3, J. Vrlic 3, Larumbe, Paul, F. Fernandez 2, Tahull 1, Perrone, Mallarach 3, A. Bustos, Linares. All. C. Martin
Waspo Hannover: Schenkel, Corusic 1, Bukowski, Real 3, Da. Brguljan 6 (1 rig.), A. Radovic, Jokic, Preuss 1, Sekulic, Estrany 1, Ban, Winkelhorst, Sucic. All. Seehafer
Arbitri: Ivanovski (Mne) e Voevodin (Rus)
Note: sup. num. Barceloneta 7/13, Waspo Hannover 5/9. Rigori: Waspo Hannover 1/1
Con una rete di Josip Vrlic (nella foto in alto) a 5’’ dalla fine il Barceloneta supera la Waspo Hannover nel posticipo della 7a giornata della fase a gironi di Champions League: da quando partecipa alla massima competizione europea, la squadra tedesca non ha mai vinto lontano da casa. Al team allenato da Seehafer non basta l’ennesima eccezionale prestazione in zona gol di Darko Brguljan. Il bomber montenegrino ex Canottieri Napoli mette a segno ben 6 reti: in totale sono 22 in 7 gare, nessuno in Champions League tiene il suo ritmo, basti pensare che gli inseguitori più vicini nella classifica cannonieri della massima competizione europea sono a quota 16.
Spettacolare la partita di Barcellona, si gioca una pallanuoto veloce e dinamica, che mette in difficoltà le difese e esalta le qualità tecniche degli attaccanti. Le due squadre combattono punto a punto nei primi due quarti, poi nella seconda metà per due volte il Barceloneta pare scappare via. La prima nel terzo quarto, quando Munarriz e Tahull (perfetta la sua beduina) portano i “marineros” sull’8-6: è Brguljan a pareggiare con due gol al volo in sequenza di grande bellezza. Poi nell’ultimo quarto la squadra di Chus Martin si ritrova sul 12-10 (diagonale di Mallarach su uomo in più), ma l’Hannover rimonta ancora: segnano Brguljan su rigore e lo spagnolo Estrany in controfuga, a 49’’ dalla fine. Ma la gara non è ancora finita: nell’ultimo possesso Vrlic conquista espulsione e poi, imbeccato sul palo da un assist delizioso di Perrone, mette in porta la palla della vittoria.
Con questo successo il Barceloneta completa la sua lunga cavalcata e scavalca lo Jug, piazzandosi al quarto posto del gruppo A, 2 punti più in alto dei croati e a una lunghezza dal Brescia.

0 commenti:

Posta un commento

 

Followers

Si è verificato un errore nel gadget