sabato 8 luglio 2017

A Budapest la solita Serbia

Dusan Mandic

La Serbia non cambia. O meglio lo fa, ma il minimo necessario. Dejan Savic ha comunicato l’organico con il quale i Delfinidifenderanno ai Mondiali di Budapest il titolo di campioni del mondo conquistato nel 2015 a Kazan. I 13 giocatori che centrarono l’impresa in Russia furono gli stessi a vincere l’oro agli Europei di Belgrado e alle Olimpiadi di Rio de Janeiro.
Viktor Rasovic ha vinto l'ultima World League di Ruza con la Serbia
Viktor Rasovic ha vinto l’ultima World League di Ruza con la Serbia
Dopo il trionfo in Brasile arrivò l’addio alla Nazionale di Slobodan Nikic e del capitano Zivko Gocic: la loro assenza è l’unica vera novità nella Serbia che vedremo a Budapest. Da agosto ad oggi, Savic ha sfruttato World League e amichevoli per testare un gran numero di giocatori, alcuni dei quali molto giovani, ma alla fine ha scelto l’usato sicuro. Nikic e Gocic saranno sostituiti rispettivamente dall’ex Brescia Nemanja Ubovic e dall’attaccante del Barceloneta Viktor Rasovic, entrambi già in formazione a Ruza, nell’ultima Super Final di World League vinta in finale contro il Settebello. Nikola Jaksic, già campione di tutto a soli 20 anni, ha invece vinto il ballottaggio con il neo-difensore della Bpm Sport Management Radomir Drasovic, che Savic gli aveva preferito a Ruza, riprendendosi il posto che aveva avuto a Kazan, Belgrado e Rio.
Con il rientro dall’infortunio di Dusan Mandic (nella foto in alto), che Savic spera di avere al top all’inizio dei Mondiali, il 17 luglio, è scivolato fuori dai 13 anche l’ex Posillipo Gavril Subotic. Ma in questo momento entrare nella formazione dei Delfini è davvero un’impresa. Filip Filipovic, che ha raccolto i gradi di capitano di Gocic, Andrija Prlainovic, Dusko Pijetlovic, Milan Aleksic, Stefan Mitrovic, Sava Randjelovic: la batteria di campioni a disposizione di Savic è davvero straordinaria e l’età media, tutto sommato, non è poi così alta, fermandosi a 27,8 anni. A Budapest i serbi partiranno ancora una volta favoriti.
La Serbia ai Mondiali di Budapest: portieri: Branislav Mitrovic e Gojko Pijetlovic; difensori: Milan Aleksic, Milos Cuk, Nikola Jaksic e Sava Randjelovic; attaccanti: Stefan Mitrovic, Andrija Prlainovic, Viktor Rasovic, Filip Filipovic (mancino) e Dusan Mandic (mancino); centroboa: Dusko Pijetlovic e Nemanja Ubovic. All. Dejan Savic.

0 commenti:

Posta un commento

 

Followers

Si è verificato un errore nel gadget