venerdì 7 luglio 2017

Mondiali, ecco l’Ungheria di Marcz


Tamas Marcz ha scelto l’Ungheria che si presenterà ai nastri di partenza dei Mondiali di Budapest. La federazione magiara ha da poco ufficializzato le scelte del c.t., che presenta una formazione rinnovata per soli 3/13 rispetto a quella che il suo predecessore Tibor Benedek alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. Più che nel numero di giocatori cambiati, la rivoluzione di Marcz sta nella qualità e nell’esperienza: ai prossimi Mondiali l’Ungheria si presenterà senza Daniel Varga, Gabor Kis e Marton Szivos, tre pezzi da novanta che decisero di lasciare la nazionale subito dopo Rio 2016.
Dopo numerosi collegiali e test, per sostituirli Marcz ha puntato su Miklos Gor-Nagy, difensore comunque da anni nel giro della nazionale magiara (fu campione del mondo a Barcellona 2013), sul centroboa Tamas Mezei, 26enne neo-campione d’Europa con lo Szolnok, e sull’attaccante Bela Torok, gigantesco attaccante 27enne che Marcz ha rilanciato quando era al Vasutas. Al suo posto avrebbe potuto esserci Alex Giorgetti, ma come noto la Fina ha negato il nulla osta per la naturalizzazione sportiva dell’attaccante italo-ungherese.
Quanto al resto della rosa, i punti di forza degli ungheresi saranno rappresentati ancora una volta dal portiere Viktor Nagy, dalla possenza ai due metri di Balazs Harai e dalla qualità sul perimetro delle coppie composte da Denes Varga e Krisztian Manhercz sul lato buono e da Gergo Zalanki e Marton Vamos su quello cattivo.
L’Ungheria ai Mondiali di Budapest: portieri: Viktor Nagy e Attila Decker; difensori: Adam Decker, Miklos Gor-Nagy, Norbert Hosnyanszky; attaccanti: Balazs Erdelyi, Krisztian Manhercz, Bela Torok, Denes Varga, Marton Vamos (mancino), Gergo Zalanki (mancino); centroboa: Balazs Harai, Tamas Mezei. All. Tamas Marcz.

0 commenti:

Posta un commento

 

Followers

Si è verificato un errore nel gadget