domenica 4 maggio 2014

Serie A2: Rari Nantes Latina sconfitta in casa dalla Roma Nuoto


Latina 03/05/2014
Rari Nantes Latina - Roma Nuoto  9 - 10 (2-0; 2-3; 3-3; 2-4)
Rari Nantes Latina : Antonino,  Russo, Falco, Mirarchi, Battistella, Migliaccio (2),  Rigo (1), Aiello, Sacco (2), Grossi, Filipovic (1+2r), Zeccolella (1), Caccavello.
Tpv:  R. Tofani.
Roma Nuoto : Gazzarini, Liolli Fabrizio (1), Esposito (1), Fiorillo (1+1r), De Vecchis, Lisi (2+1r), Liolli Fabio, Martella, Pappacena, Angelini (2), Spiezio, Letizi (1), Faiella.
Tpv:  Fabbri.
Arbitri : M. Luciani - A. Paoletti
Note      :  Superiorita Numeriche :  RN Latina 2/8 + 4 Rigori, Roma Nuoto 3/13 + 2 Rigori.  Usciti per limite di falli Grossi (RNL) e Fiorillo (RN) nel quarto tempo. RNL fallisce 2 rigori con Migliaccio nel primo tempo e da Filipovic nel terzo tempo.
Così come il President Bologna, anche la Roma Nuoto si riprende i tre punti che la Rari Nantes Latina aveva strappato loro all’andata. 
Purtroppo la RN Latina, perde di misura e suo malgrado si rende le cose più difficili, permettendo proprio ai romani di scavalcarla in classifica: intendiamoci nulla è compromesso, ma se oggi fosse arrivata la vittoria, si sarebbe messa una bella ipoteca sulla salvezza.  Ora, invece, diventeranno fondamentali la prossima trasferta a Cagliari e poi l’ultima in casa con i Muri Antichi, prima di andare a chiudere la stagione a Salerno, il prossimo  Maggio.
La partita è stata combattuta, dominata per gran parte dai padroni di casa, che hanno avuto tutte le opportunità di chiudere l’incontro, ma due rigori non realizzati ed alcune ingenuità, hanno portato i rarinantini alla sconfitta da parte di una Roma Nuoto niente affatto irresistibile. Buona la prestazione della difesa con un Antonino in forma che ha reso la vita difficile agli attaccanti romani, anche l’attacco ha fatto il suo dovere ma è mancato quel pizzico di cinismo necessario a chiudere la partita prima della bagarre finale. Al termine, infatti, ci sono state veementi proteste degli atleti, dei dirigenti e dell’allenatore rarinantino nei confronti degli arbitri, rei ai loro occhi di errori  tecnici, di decisioni alquanto discutibili e di due gol non convalidati ai padroni di casa. Ci meravigliamo, infatti, del fatto che, nonostante l’incontro avesse per entrambe le compagini importanza fondamentale la Federazione non abbia mandato un Commissario.
 La cronaca.
I padroni di casa guadagnano con Zeccolella il primo ingaggio, ma così come richiesto dalla RN Latina gli arbitri concedono un munito di silenzio in memoria del papà di Mister Vasko Vuckovic.
Dopo l’applauso dell’intero impianto il gioco riprende e sono proprio i padroni di casa ad aprire le marcature con Filipovic che raccoglie l’assist di Migliaccio ed insacca dietro Gazzarini. Trascorrono due minuti e Filipovic realizza un rigore assegnato ai rarinantini. 
Anche la seconda frazione è aperta dai pontini:è sempre Filipovic che realizza il secondo dei quattro rigori di cui hanno goduto i padroni di casa, subito nella prima azione. Sarà il massimo vantaggio pontino +3.
A questo punto i romani sanno che devono porre rimedio altrimenti tutto sarà inutile, si stringono e iniziano la rimonta; parte Lisi segnando su rigore, quindi Angelini ed a metà frazione è Lisi ad acciuffare la parità. Da questo momento in poi la partita sarà un botta e risposta, con le squadre che si rincorrono. Ad 1.36 dal cambio campo sono ancora i pontini con Sacco a chiudere in vantaggio. 
All’inizio della terza frazione i romani sono lesti ad approfittare di un’ingenuità dei pontini ed in contropiede Liolli F. riporta tutto in parità.  Un paio di azioni ed è Rigo a riportare  la RN Latina a +1. I pontini non vogliono mollare e la difesa attraversa un momento davvero ottimo, chiude ogni spazio e rende tutto difficile alla Roma che però a 3.52 dal termine torna in parità con Fiorillo. Trascorre poco meno di un minuto e sono ancora gli ospiti con Letizi a sfruttare bene l’uomo in più e la RM Latina si trova così sotto di uno,  ma non ha alcuna intenzione di mollare e così ad 1.46 dalla termine della terza frazione Migliaccio sfrutta la superiorità numerica e si torna in parità, ma sul fischio, con il timer che segna 00 è il pontino Zeccolella che riporta i suoi a +1.
Ultima frazione tutto si decide, intanto già da metà terzo tempo un acquazzone incombe sulla piscina e sul numeroso pubblico presente. Sono i romani con Angelini ad aprire le marcature dell’ultimo quarto. Squadre di nuovo in parità. I romani realizzano un rigore con Fiorillo e una superiorità con Esposito, ma i rarinantini non mollano e riagguantano la parità con Sacco prima su uomo in più con Migliaccio. A 2.15 dalla fine è Lisi che in contropiede porta gli ospiti a +1.
Due minuti in cui l’acqua bolle: la Rari Nantes Latina si lamenta con gli arbitri per un cronometraggio inesatto ma le proteste restano come spesso è accaduto nel scorso di stagione, inascoltate.
L’incontro si chiude con la vittoria della Roma Nuoto e l’amarezza dei pontini che protestano e recriminano oltre al cronometraggio anche la non convalida di due gol da parte della coppia arbitrale.
Il capitano Roberto Grossi:”C’è stato qualche disguido con gli arbitri; mi dispiace per il risultato”.

Il Presidente Stefano Pistoia:”Una partita combattuta ma con il risultato negativo, c’è stato impedito di giocare l’ultima azione: abbiamo presentato ricorso, l’errore tecnico è evidente. In merito all’arbitraggio, purtroppo non è la prima volta che contro una squadra di Roma vengono designati arbitri romani e termina con delle discussioni. Siamo ancora in gioco per la salvezza e non molleremo

0 commenti:

Posta un commento

 

Followers

Si è verificato un errore nel gadget