mercoledì 21 giugno 2017

Mercato: Gogov a Trieste, squillo Savona: Soro

Come anticipato la scorsa settimanaTrieste aveva messo nel mirino Drasko Gogov, attaccante serbo scuola Partizan che nella scorsa stagione ha militato in Ungheria, nelle fila del Pecs. Oggi arriva l’annuncio ufficiale: il club giuliano ha ingaggiato l’attaccante classe ’95. Gogov, 22 anni ma già tanta esperienza, ricoprirà di fatto il ruolo di prima scelta offensiva della squadra allenata da Miroslav Krstovic.
Drasko Gogov, 22 anni, neo-attaccante di Trieste
Drasko Gogov, 22 anni, neo-attaccante di Trieste
“È un giocatore duttile – spiega il neo-allenatore di Trieste nel comunicato ufficiale – il classico attaccante, che può giocare in posizione 4-5, ma se serve può anche buttarsi dentro verso i 2 metri come seconda boa. Ma è soprattutto un ottimo tiratore, forte fisicamente, veloce, aggressivo in fase d’attacco. Ha le caratteristiche giuste per noi, è ancora giovane e può crescere molto. Sarà uno dei trascinatori della squadra”. Nella nota del club, anche le prime parole di Gogov da giocatore di Trieste: “Sono contento di questa scelta – ha dichiarato il serbo, nel giro della nazionale di Savic – ho sentito tante cose positive sulla società, sulla città e in generale sul campionato italiano. Ho le idee chiare su questa nuova avventura sportiva, ovvero lavorare duramente e aiutare la squadra a ottenere i migliori risultati possibile”.

Slobodan Soro

E un serbo, con passaporto brasiliano, è in arrivo anche a Savona: il team ligure ha annunciato l’ingaggio di Slobodan Soro, 38enne portiere ex Becej, Jadran Herceg Novi e Partizan dal lunghissimo palmares (tra i tanti trofei citiamo i 2 bronzi olimpici e un oro all’Europeo con la Serbia, oltre ad una Champions League). Soro, che nelle 2 ultime stagioni ha giocato in Brasile per il Botafogo, prenderà il posto di Simone Antona, che a 32 anni lascia definitivamente la pallanuoto.  “Ringrazio Simone per l’apporto tecnico ed umano avuto nelle ultime stagioni con me – il commento di coach Angelini – . Torna a Savona un nome altisonante dopo alcuni anni. Soro dovrà essere il nostro leader indiscusso della difesa e dovrà essere un esempio per i più giovani. In questo senso la sua età sarà un pregio e non un difetto”.

0 commenti:

Posta un commento

 

Followers

Si è verificato un errore nel gadget