mercoledì 28 giugno 2017

Settebello a Barcellona tra amarcord e futuro


Il 25° anniversario della finale olimpica di Barcellona ’92 tra il Settebello e la Spagna cadrà il 9 agosto, ma allora le due nazionali saranno in pausa, dopo le fatiche dei Mondiali di Budapest. Proprio in vista dell’appuntamento un Ungheria, i due team hanno pensato di anticipare le celebrazioni a oggi, approfittandone per un’amichevole di preparazione  che si disputerà alle ore 19:30 alla Bernat Picornell, la piscina in cui l’Italia di Ratko Rudic entrò nella leggenda. Stasera, in tribuna, ci sarà anche lui, il maestro croato, che abbandonerà l’HaBaWaBa International Festival, dove figura tra gli ospiti speciali, per poi farvi ritorno giovedì. “Quella gara è stata tra le più emozionanti della mia carriera”, ci ha detto rievocando la finale olimpica del ’92.
ITALIA 1992

ITALIA DI OGGI

Anche Sandro Campagna fu tra i protagonisti di quell’evento, decisivo in diversi momenti della partita: alla Picornell l’attuale c.t. conquistò la prima medaglia olimpica della sua carriera, altre due (un argento e un bronzo) sarebbero poi arrivati da allenatore. La gara di stasera gli servirà per verificare lo stato di forma del Settebello dopo l’argento in World League e valutare anche la condizione dei 5 azzurri che sono rimasti a lavorare in Italia: non sappiamo se Nicholas Presciutti, Andrea Fondelli, Jacopo Alesiani, Lorenzo Bruni e Vincenzo Dolce saranno tutti della gara, di certo sono in corsa per soffiare un posto in squadra a chi a Ruza c’è andato.
David Martin, nuovo c.t. della Spagna
David Martin, nuovo c.t. della Spagna
L’Italia si troverà di fronte una Spagna in piena ricostruzione dopo gli addii di Molina, Echenique e Sziranyi, tre elementi chiave della squadra che l’ex c.t. Gabi Hernandez portò a Rio de Janeiro. Il nuovo commissario tecnico David Martin ha rinnovato il gruppo, pur non rinunciando ad alcuni elementi di esperienza come il portiere Lopez Pinedo e l’attaccante Español. Munarriz e Tahull sono gli astri nascenti della Roja, arrivata seconda dietro l’Ungheria nella Samartzidis Cup giocata la scorsa settimana: è principalmente a loro che l’Italia dovrà badare stasera. “Affrontiamo una buona partita per preparare il Mondiale – ha dichiarato Martin in una bella intervista a Mundo Deportivo – La squadra sta bene e l’Italia è sempre un avversario dalla grande reputazione. Sarà importante vedere a che livello siamo. Una rivincita del ’92? No, sarà una festa per ricordare quella partita, una delle migliori della storia”.
Il Settebello tornerà domani dalla Spagna e farà tappa a Siracusa, dove resterà in collegiale fino al 10 luglio. Dal 6 al 9 è in programma il torneo Sei Nazioni insieme a UsaAustraliaCroaziaGrecia e Russia.
Questi gli azzurri a disposizione del c.t. Campagna: Marco Del Lungo, Zeno Bertoli, Alessandro Nora e Nicholas Presciutti (Brescia), Vincenzo Renzuto (Posillipo), Alessandro Velotto e Vincenzo Dolce (Canottieri Napoli), Goran Volarevic, Matteo Aicardi, Michael Bodegas, Lorenzo Bruni, Francesco Di Fulvio, Jacopo Alesiani e Niccolò Gitto (Pro Recco), Valentino Gallo, Andrea Fondelli e Cristiano Mirarchi (Bpm Sport Management), Pietro Figlioli (senza squadra).

0 commenti:

Posta un commento

 

Followers

Si è verificato un errore nel gadget