martedì 20 giugno 2017

WL Super Final, 1a giornata: risultati e commenti

Antonio Petkovic
Gruppo A
SERBIA-KAZAKISTAN 15-7 (3-0, 6-4, 3-2, 3-1)
Serbia: B. Mitrovic, Subotic 2, V. Rasovic 1, Randjelovic, M. Cuk 1, D. Pijetlovic 3, Ubovic 1, Aleksic 1, Drasovic 2, F. Filipovic 1, Prlainovic 2, S. Mitrovic 1, G. Pijetlovic. All. Savic
Kazakistan: Makhmetov, Medvedev, Shvedov, Pilipenko, Altayev, Shmider 1, Shakenov 3, Verdesh, Ukumanov 1, Rudaj 1, Manafov 1, Turlykhanov, Shlemov. All. Knezevic.
Arbitri: Benjamin (Fra) e Yosuke (Jpn)
Note: sup. num. Serbia 5/7, Kazakistan 3/7. Rigori: Serbia 0/1
Vittoria all’esordio anche per la Serbia, che piega il Kazakistan con il punteggio di 15-7. Pijetlovic apre le marcature per i campioni olimpici, che nel secondo quarto concedono qualcosa di troppo alla squadra di Knezevic. L’attacco comunque rimedia, per un parziale di 6-4 che diverte il pubblico di Ruza. Il centroboa ex Pro Recco chiude da top scorer con 3 gol, come il kazako Shakenov: domani la sfida con il Settebello.


LA CLASSIFICA: Serbia 3, Italia 2, Stati Uniti 1, Kazakistan 0.
***

Gruppo B
CROAZIA-GIAPPONE 13-5 (4-2, 3-0, 1-2, 5-1)
Croazia: Bijac, Macan, A. Petkovic 3, Loncar 1, Jokovic 2, Buljubasic 1, Vukicevic, Buslje 1, L. Fatovic 1, Krapic, Setka 3, J. Garcia 1, Marcelic. All. Tucak
Giappone: Tanamura, Adachi 1, Kawamoto, Shiga, Yoshida, Iida, Shimizu, Takata 1, Arai 1, Inaba, Okawa 1, Araki 1, Fukushima. All. Omoto
Arbitri: Boudramis (Gre) e Ortega (Usa)
Largo successo della Croazia sul Giappone nel match inaugurale della Super Final di World League di Ruza. Dopo un avvio equilibrato, sul 2-2 i Barakuda serrano i ranghi in difesa piazzando un parziale di 5-0 aperto dalle reti di Loncar e di Setka. Il romanista e Antonio Petkovic sono tra i più in forma: 3 gol a testa per i due “italiani”.

AUSTRALIA-RUSSIA 5-11 (2-2, 1-2, 1-4, 1-3)
Australia: Slade, Putt, G. Ford, Kayes, Power, Edwards, Gilchrist, Younger 4, A. Ford 1, Fannon, Hollis, Brooks, Hrysanthos. All. E. Fatovic
Russia: Korneev, Lazarev 2, Vasiliyev, Derevyankin, Bugaychuk 1, Ashaev, Merkulov 2, Nagaev 2, Suchkov, Kholod 1, Lisunov 1, Shepelev,  Ivanov. All. Evstigneev
Arbitri: Buch (Esp) e Stanojevic (Srb)
L’esordio della Russia davanti al proprio pubblico si tramuta in una grande festa. La squadra di Evstigneev ha la meglio sull’Australia, tenuta a galla per due quarti da un grande Younger. Alla lunga, la fisicità e le capacità balistiche dei russi hanno la meglio: sul 5-4 sono Shepelev, Lisunov e Lazarev a dare il break decisivo ai russi.

LA CLASSIFICA: Croazia 3, Russia 3, Australia 0, Giappone 0.
***

0 commenti:

Posta un commento

 

Followers

Si è verificato un errore nel gadget